Il miglior cocktail del mondo ha il gusto di Marendry Fabbri

08 novembre 2019

C’è anche l’inconfondibile fascino dell'Italia nel cocktail che ha incoronato Andris Reizenbergs re della mixology mondiale.

C’è anche l’inconfondibile fascino dell'Italia nel cocktail che ha incoronato Andris Reizenbergs re della mixology mondiale. Il giovane lettone, fresco vincitore della World Cocktail Championship, la più importante competizione internazionale tra bartender organizzata da IBA (International Bartender Association) ha convinto la prestigiosa giuria con “You Look Wonderful Tonight”, un “Before Dinner” a base di Gin e Baijiu, antico liquore tradizionale cinese, impreziosito dal bitter inimitabile di Marendry Fabbri, sponsor della Championship.
La WCC, giunta quest’anno alla sua 68° edizione, si è svolta dal 4 all’8 novembre a Chengdu, Cina, dove si sono sfidati a colpi di shaker 88 campioni di bartending provenienti da tutto il mondo in 6 diverse categorie: Sparkling, Before Dinner, Bartender’s Choice, Long Drink, Flairtending, After dinner. I prodotti Fabbri (dal Marendry, allo sciroppo di Amarena, Rosa, Maracuja, ecc…) sono stati utilizzati da 21 Mixologist e presenti il altrettante preparazioni.
Tra questi “Mother & Father”, del bartender napoletano Gennaro Schiano, campione AIBES in carica che abbina Baijiu con Marendry e Mixybar Fabbri e verrà proposto al prossimo Convegno Nazionale AIBES di Roma dal 2-5 dicembre.
Come ha sottolineato Nicola Fabbri, AD dell’azienda, “l’edizione 2019 è stata particolarmente complessa, con un alto livello di difficoltà: i concorrenti hanno infatti dovuto inserire nelle loro creazioni – in onore del Paese ospitante - una componente di Baijiu, antico liquore del Paese del Dragone, poco noto ai palati occidentali, pur essendo il più consumato al mondo con oltre 20 miliardi di litri bevuti l’anno. In Cina il Baijiu viene tradizionalmente degustato liscio a fine pasto: i maestri dello shaker lo hanno invece dovuto inserire e armonizzare all’interno dei cocktail, integrandolo con ingredienti più “canonici” della mixology. Come il “nostro” bitter Marendry appunto, che ha confermato la sua estrema versatilità, o come gli Sciroppi Fabbri 1905, scelti dal vincitore della competizione, ma anche da numerosi altri concorrenti”.
Dalla WCC di Chengdu giunge insomma un “esperimento” di incontro culturale che, profetizza Fabbri, sicuramente raggiungerà nei prossimi mesi i migliori cocktail bar e hotel d’Europa e del mondo.